Per ausili  Tiflotecnici ed Informatici

Lo Ierfop e l’Ucde sono impegnati nel disbrigo delle pratiche necessarie all’ottenimento degli ausili tiflotecnici ed informatici a carico del SSN.
E’ necessario per l’autonomia del disabile avere la disponibilità degli ausili dedicati.
Il disabile necessita degli ausili per ottenere un sufficiente livello di autonomia personale, nelle varie attività quotidiane, nelle attività scolastiche ed ai fini   dell’ inserimento nel mondo del lavoro.
Il nostro Sistema Sanitario Nazionale prevede che tutti gli invalidi (con percentuale di invalidità superiore al 34%) ricevano protesi, ortesi o ausili tecnici per condurre una vita il più possibile autonoma e in salute.
Tutti gli ausili sono catalogati e codificati dal Ministero della salute all’ interno del NOMENCLATORE TARIFFARIO (Decreto Ministeriale 27 Agosto 1999, n. 332), che però purtroppo non è mai stato aggiornato. Questo rappresenta un enorme ostacolo ai fini di un’ assistenza efficiente per il disabile e comporta grossi disagi nella sua vita: un nomenclatore obsoleto non prevede ausili all’ avanguardia che possano adattarsi alle nuove tecnologie e alla società in continua evoluzione.
L’erogazione a carico del Sistema Sanitario delle prestazioni di assistenza protesica è subordinata alla prescrizione del medico specialista.
Per ottenere gli ausili dal SSN è necessario seguire un precisa procedura.

 

  • farsi prescrivere l’ausilio
  • ottenere l’autorizzazione alla fornitura dell’ausilio
  • fornitura

 

Nella provincia di Agrigento, l’ Asp da anni non indice una nuova gara d’ appalto perciò il servizio della fornitura degli ausili iene affidato sempre alla medesima azienda che, a dispetto di altre aziende presenti sul territorio, con la medesima spesa a carico del SSN, fornisce ausili che non sono al passo con la continua evoluzione tecnologica. Questo comporta un aumento vertiginoso degli sprechi: il disabile non può godere del suo legittimo diritto di usufruire delle più avanzate tecnologie e degli strumenti più idonei alla propria disabilità; è costretto all’ utilizzo, ove gli sia concesso, di ausili a dir poco obsoleti e di scarsa utilità e, come se non bastasse, la spesa pubblica continua ad aumentare senza fare un utilizzo costruttivo delle risorse.
A tal proposito lo Ierfop si ripropone di organizzare varie iniziative di sensibilizzazione, incontri e convegni con le autorità locali.
Le iniziative hanno la finalità di sensibilizzare il territorio sull’ argomento e di progettare la realizzazione di una rete di aiuto che accompagni il disabile nel lungo percorso di ottenimento degli ausili più innovativi che possano concretamente aiutarlo a condurre una vita dignitosa.